Notizie dalla fine del mondo

Ottobre 2017

 

Comunicato nr 10:

 

Siamo orgogliosi di aver aperto una collaborazione con Leynir Booking che si occuperà di tutte le nostre date che ci appresteremo ad organizzare dall'uscita del nostro nuovo album. Sarà un piacere poter collaborare con una realtà che ha radici nell' underground metal italiano e ne conosce le dinamiche e situazioni. Ci aiuterà a portare in più luoghi possibili il nostro dissenso.

Ottobre 2017

 

Comunicato nr 9:

 

Telegrafiche annotazioni (che poi telegrafiche non sono) di un rumore che sta prendendo forma: le canzoni stanno ottenendo l'oscurità sonora che meritano nelle accoglienti stanze degli Archensel Studio. A breve Petrolio con la masterizzazione, indirizzerà volumi e dinamiche soniche in gironi danteschi. La veste grafica che accompagnerà questo clangore metallico, è destabilizzante grazie alla visionaria arte di Marco Castagnetto. E non solo il senso della vista ne gode. Stiamo lavorando ad un video, ed alcuni frame preparati da Ivan Groznyì Ferrera ci fanno amare sempre più personaggi borderline di una certa epoca. Abbiamo incontrato Argonauta Records per pianificare la conquista del mondo sotterraneo spargendo il dissenso nel miglior modo possibile. A breve chiuderemo alcune date, conferenze e simposi grazie alla collaborazione che avverrà con un' agguerrita agenzia di booking. Ci stiamo impegnando molto nel fabbricare molotov dal lanciarvi durante i live. Per il resto, il silenzio è il nostro dissenso. Da qui, per il tempo necessario.

Settembre 2017

 

Comunicato nr 8:

 

In lontananza si potevano scorgere edifici devastati. Scheletri di cemento e ferro. Intorno MACERIE ricoprivano corpi ed anime in una SANTA MATTANZA di delirio post apocalittico. Una SENTENZA arrivata all'improvviso, accomunava tutti gli umani nelle proprie tragedie. Quegli edifici rappresentavano, lacerazioni del cuore e dell' anima COSTRETTI A SANGUINARE. Erano testimoni di un dolore straziante. Testimoni di una rabbia perpetua. Un ciclo in moto spaziale ed universale. AD NAUSEAM. Testimoni di una moltitudine che IN ASSOLUTO SILENZIO lottava e giaceva tra detriti, disillusioni quotidiane, malattie e STRATEGIE di potere. Lottava per sopravvivere in una felicità effimera... ma il DISSENSO non sarebbe diventato polvere. Non sarebbe stato distrutto.

Luglio 2017

 

Comunicato nr 7:

 

Non è che siamo morti. Non è che non stiamo facendo troppo o non facciamo mai abbastanza. Facciamo il giusto. Stiamo mixando il rumore del dissenso. Con molta calma. Non c'è nessuna fretta. Ed il lavoro sta dando i suoi frutti. Forse cancerogeni. Ma stiamo ottenendo accecanti sfumature di metallo nucleare industriale. Il fumo, vapore acqueo, pulviscolo, polveri sottili prodotte stanno soffiando e viaggiando verso le metropoli e paesi di un mondo irreale. A Settembre, quando tutto sarà meno caldo, il suono del dissenso sarà pronto. A Febbraio del nuovo anno, diffuso.

Giugno 2017

 

Comunicato nr 6:

 

Argonauta Records:

"Italian Noisecore masters INFECTION CODE announce they've completed the writing process, comprised of eight new songs, that will make up their sixth studio album titled “Dissenso." Musically, it will touch all that the band has fostered during their creative history. Jazz-like post-hardcore, psychedelic electronics, and noise disturbances with a particular focus on experimental sounds. The lyrics for "Dissenso" will relate to topics rooted in the history of Italian society during the 70s. "Dissenso" will also see some guest appearances the likes of which will help further the already rich musical landscape. INFECTION CODE will be laying tracks for "Dissenso" this coming Fall to be released by Argonauta Records in early 2018".

 

Giugno 2017

 

Comunicato nr 5:

 

Le registrazioni del nostro dissenso sono iniziate.

Ritmiche di lotta in fase di espansione e sovversione.

Maggio 2017

 

Comunicato nr 4:

 

Siamo arrivati alla conclusione. La conclusione di una fase. Che porterà ad una risoluzione. Strategica. La scrittura di moltissime parti è terminata. Tra poco in studio di registrazione. La fase zero è terminata. Le batterie di questo disco sono concluse. Dinamiche. Passaggi. Ritmiche. Sospensione armoniche. Siamo pronti. O quasi. Dopo due anni di lavoro. E non è finita. E' solo l'inizio di una nuova fase. Che ci vedrà in studio di registrazione. Il prossimo mese inizieremo a mettere su nastro, memoria digitale, circuito elettrico, pietra meccanica, le batterie. La lotta continua. Il dissenso pure.

Marzo 2017

 

Comunicato nr. 3:

 

Depistare. Sabotare. Sovvertire. Negare. Segnal-azioni. Stiamo male. E stando male componiamo. Compiendo sabotaggi. Depistando la melodia. Sovvertendo l’ordine precostituito e post distrutto del rumore. Negando quello appena fatto. Per poi compiere queste quattro azioni all’infinito. In un ciclo continuo perpetuo di musica che circoscrive tutto quello che siamo stati. Che siamo. Che saremo. O che non vorremmo essere stati e purtroppo abbiamo finto di essere. In questo magniloquente sottomondo pullulante di artistoidi e bands, amici dell’ipocrisia e parenti della leccata ben assestata. Forse. In futuro. Non saremo tutto questo che non vi abbiamo ancora musicato. In un futuro parallelo a questo passato. Le canzoni che circondano le nostre quattro esistenze musicali senza identità, sono pronte. Il disco deve essere impresso su qualcosa per poi gettarlo alle masse. Le masse hanno paura. Vanno impaurite. Indottrinate. Vanno regolamentate. Spaventate. Con il diverso. Lo strambo. Il difetto. L’antagonista. Il dissidente. Il combattente. Le bombe. La tensione. Bisogna screditare. Buttare merda. Noi siamo tutto questo e neppure questo. Stiamo mettendo tutto su uno spartito. Ci stiamo impegnando a depistare ed ingannare il modus operandi di una qualsiasi anonima bands che scrive musica estrema. Stiamo negando a noi stessi che questo disco, se disco sarà, diventerà forse la più plateale e simbolica testimonianza del nostro rumore. Intanto proseguiamo nella nostra opera di proselitismo. La lotta continua. Il nostro DiSSeNso pure.

Febbario 2017

 

Comunicato nr. 2:

 

La nostra offensiva non conosce ostacoli. La nostra offensiva sta correndo e correndo produce energia. Energia nuova che genera nuovo rumore. Piegato al nostro volere. La forma e la sostanza si stanno materializzando in ritmiche sincopate e disarticolate. L'elettronica, lanciata verso abissi di oscurità, sempre meno accoglienti per l'errare umano, crea paesaggi sonici algidi e freddi, la chitarra distrugge e costruisce. La chitarra è punk. Al servizio di melodie sognanti e drammatiche. Stiamo mettendo insieme i pezzi di un esplosione musicale. Non siamo mai stati così coesi, uniti, pronti per dare vita al nostro prossimo passo rumoristico. A breve concluderemo gli otto episodi musicali che caratterizzano il ‘noi’ attuale. Poi registreremo. La lotta continua. Il nostro dissenso pure.

Gennaio 2017 

 

Comunicato nr. 1:

Dopo la nostra ultima data avvenuta a Novembre abbiamo deciso, per qualche mese di stare lontano dai palchi e porre la nostra attenzione sul prossimo album. Stiamo raccogliendo idee, suoni, riffs, parole. Sappiamo cosa uscirà fuori. Non sappiamo se riusciremo a governarlo. Se sarà rivoluzione o dissenso. Ma sicuramente sarà creato con passione, sacrificio e voglia, come sempre, di andare oltre le regole e le convenzioni. Tutto ci è chiaro. E con calma tutto prenderà forma e sostanza.

 

Novembre 2016

 

È stato un onore ed un piacere prendere parte alla prima edizione del Skulls from the sky fest. Primo perché organizzato dalla nostra casa discografica Argonauta Records che crede sempre nella musica pe(n)sante nonostante le mille difficoltà che s' incontrano per organizzare eventi di questo tipo. Di nicchia si, ma estremamente importanti per continuare a far vivere un certo tipo di pensiero musicale. È stato un piacere aver potuto condividere il palco con amici come Nibiru e VAREGO vecchi compagni di rumore. È stato bello scoprire quanto siano devastanti i SUMA. Abbiamo fatto il nostro live cercando di addomesticare il rumore che fuoriusciva dagli amplificatori. È stata una terapia. Ora stiamo meglio. Stanchi ma carichi per proseguire la nostra lotta. Grazie ancora allo staff delle Officine Sonore professionale e disponibile come sempre, a NeeCee Agency per aver supportato e promosso questo evento e grazie infine a tutti quelli che con passione hanno resistito sotto al palco. La lotta continua.

Novembre 2016

 

Domenica 6 Novembre saremo presenti, alle Officine Sonore di Vercelli al primo appuntamento del Skulls from the sky fest organizzato dalla nostra casa discografica Argonauta Records. Insieme ad amici quali Nibiru, Varego e Suma cercheremo di dare forma e sostanza al nostro silenzio anche con nuove composizioni. Nuove testimonianze di un rumore sempre in evlouzione. 

Ottobre 2016

Prima volta all'Arci Ombriano e... siamo riusciti anche questa volta a delirare sapientemente con il rumore...tanto che il residuato umano rimasto sotto il palco stoicamente ne ha goduto. Abbiamo goduto con loro. Grazie anche a tutti ragazzi del locale che ci hanno accolto nello spirito hardcore più genuino e sincero. Super professionalità. Grazie al Valva sempre mitico per lo sbattone che si è fatto nel sopportare i nostri cazzi e grazie ai Merseger che hanno condiviso il palco e le birre. La Lotta continua.

Settembre 2016

Per non fare la muffa in studio, che diventiamo zombie ricoperti di muschi, licheni e funghi di specie ancora da classificare, per far passare l'emicrania da composizione, per non soffrire di soltudine politica esistenziale e soprattutto per bere due birre insieme a qualche disadattato come noi, cercheremo di fare queste tre date insieme a tante altre bands di brava gente.

Luglio 2016

 

Mentre stiamo cercando di dare un'identità rumorosa ad alcuni pezzi per il nuovo album, avremo il piacere e l'onore di prendere parte a 'Skulls from the sky', serata organizzata dalla nostra etichetta Argonauta Records. L'inverno sarà alle porte. Suoneremo insieme a Nibiru e Varego, amici e compagni di rumore. Saremo lieti di accogliere nella loro calata italica, i Suma che presenteranno il nuovo album fuori sempre per Argonauta Records. Se ne avremo voglia suoneremo canzoni nuove. Nuovo rumore per stanche anime erranti.

 

Giugno 2016

Abbiamo appena chiuso la porta della sala prove. Spento la luce. Spento gli amplificatori e tutte le macchine infernali che producono rumore. Abbiamo posato bacchette spezzate sul rullante. Strappato corde della chitarra ed asciugato il sudore. Insomma abbiamo lavorato. Abbiamo messo in riga il rumore che a casa tra mille files che ci scambiamo fanno diventare matti. Abbiamo lavorato e poi chiusa quella porta ci siamo guardati in faccia. Nei nostri visi si percepisce un'appagante sensazione di compiaciuta soddisfazione. Ok, c'è ancora molto da lavorare, fare, sistemare, scartare... ma se le atmosfere che stanno prendendo forma da questi nuovi pezzi saranno confermate, il nuovo album sarà puro silenzio disturbante.

Giugno 2016

Per rappresentare 'Martire' visivamente. Non è un video sono solo sequenze d' immagini che vagano nelle nostre menti.

 

Maggio 2016

Due mesi tra l'ultima data e la partecipazione alla diciannovesima edizione di Rottura Del Silenzio. Siamo molto felici di poter fare parte di questo festival. Ci stiamo preparando. Nel frattempo stiamo cercando di dare rumore ai fantasmi che circolano nelle nostre teste per generare un nuovo album.

Aprile 2016

Continuiamo a portare la nostra avanguardia dove ci sia un palco, un pò di corrente elettrica, qulache birra ed anche solo una persona che abbia voglia di farsi tormentare dal nostro rumore. Sabato Bologna. Circolo Iqbal Masih. Poi per un mese intero, chiusi in sala prove a creare ansie e macerie in musica. A modo nostro.

 

Marzo 2016

Sabato scorso è stata una serata molto intensa e peccando di presunzione come solo noi sappiamo fare, abbiamo creato un vortice di rumore acido e destabilizzante. Grazie a tutto lo staff delle Officine Sonore per la professionalità e l'accoglienza, grazie agli ARCADIA-italian bastard core- che ci hanno invitato alla loro festa per i loro primi vent'anni di delirio cyber thrash ed agli ALLTHENIKO che hanno condiviso il palco con noi. E grazie soprattutto a tutti quelli che hanno resistito sotto il palco. La lotta continua.

 

Marzo 2016

La nostra avanguardia continua ad ottenere ottimi responsi. Grazie ad Emanuele Gentile, penna storica del giornalismo musicale italiano per l'accostamento letterario.

"L’Avanguardia Industriale è una cupa visione della nostra società senza alcun barlume di speranza".

Febbraio 2016

Siamo stati invitati alla quinta edizione di Stoner Invasion organizzata da Tadca Records. Prima volta all'El Paso. Inutile nascondere che queste due situazioni spazio-temporali ci gasano notevolmente. Insieme a Premarone Stonedband ed Electrospoon.

Febbraio 2016

Anche Metalitalia ospita le nostre nefandezze linguistiche.

Febbraio 2016

Su New Noise ci lasciamo andare a sproloqui senza un filo di logica. Antimateria e rumore.

Gennaio 2016

Deliri e farneticazioni letterali e musicali su Impatto Sonoro.

Gennaio 2016

Organizzare un concerto, invitare band di amici che credono come noi nelle musica come espressione ed estensione delle proprie emozioni e sentimenti, farsi un culo elevato al quadrato moltiplicato per mille per far si che tutto vada per il meglio e poi suonare davanti a poche persone è come scalare una montagna. Richiede sacrificio, forza di volontà, una forte personalità e convinzione, poi quando si raggiungerà la vetta, nonostante tutto, sarà la soddisfazione più grande.La vetta è aver tirato fuori tutto il marcio che si cela dentro i nostri cuori trasformandolo in rumore. Anche ieri la cima è stata conquistata. Grazie allo staff del Mephisto Rockcafè per l'accoglienza, agli Zehn che sono ragazzi che spaccano, ai nostri compagni ed amici VAREGO per aver condiviso sudore e fatica. Grazie ai pochi che hanno saputo comprendere quanto è affascinante una roccia.

Sono nuovamente disponibili le t shirt 'Resistenza in Euro visione'. Taglie S,M,L,XL. Tiratura limitata. Potete, se non avete di meglio da fare e se vi avanzano pochi spiccioli, acquistarle presso il nostro big cartel o bandcamp o al tavolo del merch durante i nostri concerti. Accettiamo anche scambi con birrette e sigarette.

Gennaio 2016
Il 22 Gennaio saremo ospiti del Mephisto Rock Cafè, locale storico della provincia di Alessandria dove abbiamo mosso i primi passi verso l'abisso. Con noi, i nostri compagni d'etichetta , Varego e gli Zhen, local heroes della scena metal core italiana. Ritorno al passato imminente.

Gennaio 2016

Riprendiamo il duemilasedici facendo quello che abbiamo fatto per molto nel duemilaquindici. Suonando. Sopra un palco. Sabato 9 Gennaio saremo ospiti del Rock'n'Roll Milano all'interno della serata (Going) Underground. Milano spara... a salve. Noi rispondiamo con molto silenzio.

Il 22 Gennaio saremo ospiti del Mephisto Rock Cafè, locale storico della provincia di Alessandria dove abbiamo mosso i primi passi verso l'abisso. Con noi, i nostri compagni d'etichetta , Varego e gli Zhen, local heroes della scena metal core italiana. Ritorno al passato imminente.

 

Dicembre 2015

Finisce l'anno nel migliore dei modi. Abbiamo chiuso i nostri concerti a Ferrara. Pensavamo di trovare nebbia e freddo, invece al Patchanka calore ed accoglienza hanno abbracciato il nostro rumore. Vogliamo ringraziare tutti. Lo staff del locale, i We're all to blame per aver condiviso il palco con noi e tutte le persone presenti che hanno resistito. Grazie.

 

'00-15:L'avanguardia industriale' sta continuando ad ottenere buoni responsi sulla stampa specializzata. Ecco cosa ne pensa la bibbia italiana del noise.

http://www.thenewnoise.it/infection-code-0015-lavanguardia-industriale/

 

Novembre 2015

Ieri sera è stata una serata davvero rumorosa. Abbiamo presentato la nostra avanguardia e piegato il rumore al volere del pubblico che ci ha supportato e sopportato fini alla fine. Grazie.Vogliamo anche ringraziare i Sane Clinical Cases per aver condiviso il palco con noi e tutto lo staff de Il Circolino che ci ha accolto con professionalità e calore. Siamo stati bene e vorremmo che situazioni come quella appena trascorsa potessero ripetersi più spesso. La lotta continua.

Novembre 2015

Due week end per portare il nostro rumore sulle assi di un palco e rendere il silenzio ancora più assordante. Il Daevacian di Torino ed Il Circolino di Vercelli ci ospiteranno. E ne saremo lieti.

Novembre 2015

Sotto c'è un link. Se ci cliccate sopra potete ascoltare ciò che abbiamo combinato per celebrare i nostri primi quindici anni di questa sofferta e belissima avventura che si chiama INFECTION CODE. Se non avete di meglio da fare (immagino di no!!!) date un' ascoltata. Il CD che esce per Argonauta Records, è una figata. 300 copie in digisleeve con un artwork pazzesco, opera di quel visionario e talentuoso artista che di nome fa Marco Castagnetto. All'interno del cd oltre la nostra musica , c'è un video di quarantacinque minuti creato, montato e diretto da Ivan Groznyì Ferrera ed Emanuela Leone, che solo per lo sbattone e la pazienza,(ci hanno seguito per decine di date, riprendendoci e facendo ore ed ore di filmati) sarebbero da premiare con centinaia di casse di birra. Beh poi il suono se non ci fossero stati Paolo Penna Carmine Leone Mattia Cominotto non sarebbe diventato rumoroso e caotico quanto piace a noi. Rennie Resmini degli starkweather ha arricchito 'Origine' con le sue voci particolari e malate. Gero Argonauta ha fatto in modo che tutto questo si realizzasse.Insomma abbiamo fatto del nostro peggio. E noi siamo contenti di quanto fatto fino ad ora. Il rumore ha preso potere.
 

http://www.argonautarecords.com/infection-code-15th-anniversary-ep-now-full-streaming/

 

Novembre 2015

Prime impressioni sulla nostra avanguardia:

Hardsound:http://www.hardsounds.it/recensiones/11453

Trounle Zine: http://www.troublezine.it/columns/20100/recensioni-in-pillole-novembre-2015

Ottobre 2015

Dal sito di Argonauta Records arrivano ottime notizie. "oo-15: l'avanguardia industriale" uscirà il 9 Novembre ed intanto sono partiti i pre order, andando direttamente su questo link:http://shop.pe/7u2hE

Non possiamo che essere felici ed orgogliosi di quanto fatto finora. Dopo un anno di duro lavoro vorremmo ringraziare le persone che hanno permesso che questo si avverasse.Grazie a Gero Argonauta, Carmine Leone, Marco Castagnetto, Mattia Cominotto, Ivan Groznyì Ferrera, Manuela Leone,il Piuma,Rennie Resmini degli starkweather ed Alap Momin.Un grazie particolare alle nostre famiglie, che pazientemente ci hanno sempre seguito e supportato.

Ottobre 2015

Nell'attesa di avere tra le mani le copie fisiche di "00-15: l'avanguardia industriale", ad Ottobre ci daremo da fare per iniziare a promuovere al meglio il nuovo lavoro. E cosa c'è di meglio che distruggere il silenzio sul palco? Forse morire. Ma visto che non abbiamo ancora molta voglia di farlo continuiamo a sbatterci per  stare su di un palco e fare il nostro sporco lavoro. Venerdì 23 saremo, in compagnia dei nostri amici Varego, al Raindogs House di Savona. Quando si fa rumore tra amici è sempre emozionante. Il 30 saremo lieti di prendere parte ad una serata benefica allo storico T28 di Milano in compagnia Di Discomfort, Maxcarnage e Rejekts. La lotta continua.

Settembre 2015

Siamo presuntuosi, pretenziosi, altezzosi e megalomani. Per celebrare i nostri primi quindici anni di storia abbiamo fatto questa così qui sotto che vedete e che uscirà il 9 Novembre per Argonauta Records. Quattro pezzi che rappresentano il nostro passato, iniziato oltre quindici anni fa. Quattro pezzi che rappresentano il nostro presente e ci proiettano nel futuro. Una storia la nostra come tante per chi fa un certo genere di musica pe(n)sante.Una storia che ha generato amicizie, e poi le ha consolidate oppure distrutte. Abbiamo vissuto momenti bui ed altri gloriosi. Ed altrettanti ci appresteremo a viverne. Abbiamo visto e conosciuto una moltitudine di bands, persone e brutte faccie che poi per i casi della vita hanno abbandonato o proseguito inseguendo un sogno ed un bisogno. Noi proseguiamo per il secondo. I sogni muoiono appena nascono e non ci fai molto. Un bisogno di fare rumore, di creare qulacosa che ci rappresenti emotivamente non solo come musicisti ma anche e soprattutto come persone. Non ne potremo fare a meno ed Infection Code ci permette di fare questo. Insieme a tutti quelli che ci hanno sostenuto, supportato e perchè no sopportato.In primis le nostre famiglie, e poi i pochi o molti fans che ci seguono. Vorremmo ringraziarli per questi quindici anni come vorremmo ringraziare per la realizzazione di questo lavoro Gero Argonautail boss di Argonauta Records che ha sempre creduto nel rumore dell'infezione, Carmine Leone per la sua passione e continua dedizione alla causa, Ivan Groznyì Ferrera ed Emanuela Leone per la grande creatività e sbattone nel realizzare il video incluso nell'avanguardia, Marco Castagnetto per il suo magistrale tocco grafico, Mattia Cominotto per la pazienza e l'assistenza tecnica, Piuma Penna per consigli tecnico-artistici 'progressivi' e perchè per un pò di giorni ha sopportato le nostre scorribande presso gli Archansel Studios. Tutti i personaggi, adetti ai lavori e le bands che nel corso di questi anni abbiamo incontrato e conosciuto. Grazie a tutti. Anche se siamo presuntuosi, altezzosi e megalomani. La lotta continua.

Settembre 2015

Tra poco meno di un mese ritorneremo a mettere piedi sulle assi di un palco. Nostro luogo ideale per generare rumore. Lo faremo insieme ai nostri amici Varego in una serata organizzata dalla nostra casa discografica Argonauta Records. A Savona. Alle Officine Solimano-Raindogs House luogo storico dove le miglior bands del panorama underground internazionale sono passate e passeranno. Lieti ed orgogliosi di prenderne parte.Aspettando l'uscita di "00-15:l'avanguardia industriale".

Settembre 2015

Domenica proporemmo il rumore della nostra lotta vicino casa. Con due pezzi inediti. Suoneremo presto. poi berremo buone birre.

Agosto 2015

I Greenfog Genova hanno ospitato per qualche giorno il nostro rumore. E' sempre un piacere passare qualche ora con degli amici. Nelle sapienti mani di Mattia il suono dell'avanguardia, della nostra personale avanguardia, della nostra battaglia quotidiana contro il qualunquismo sonoro, ha definitivamente preso forma ed acquisito ancor di più sostanza. Ora tutto è pronto per celebrare questo importante traguardo che è solo però un proseguimento personale di ciò che per noi è musica. A novembre su Argonauta Records.

Luglio Agosto 2015

Abbiamo quasi terminato. Finito. Concluso. Il rumore è terminato seguito ora dal silenzio. Abbiamo quasi tutto. L'artwork completato. Il mixaggio pure. Il filmato compresso per esplodere. Come le note in Martire, Cupavanguardia, Origine e Grigio. Deflagreranno. Manca quel processo tanto delicato e misterioso chiamato masterizzazione. Sarà compiuto a giorni e Novembre non dovrebbe essere troppo vicino. Mai come oggi potremmo celebrare al meglio la nostra storia. Che ci pare iniziata solo da qualche anno ed invece sono quindici anni di sudore, passione, soddisfazioni ma pure tanta merda masticata ed ingoiata. E se per qualcuno dalla merda nascono fiori e non diamanti, dalla nostra merda nasce il rumore grazie a quel santo e giusto processo chiamato fertilizzazione. Abbiamo concimato il nostro passato e storia trasformandoli in vita. E chi vorrà, ascolterà e chi vorra continuerà a seguire le nostre gesta e chi vorrà continuerà a sparlare e sputar sentenze. Noi intanto nel nostro ombroso cantuccio osserviamo, ridendo come giullari in acido.

Giugno 2015

Oggi le voci hanno completato la nostra avanguardia. Fissate su nastro testimonianze di psichedelia acida e cupa avanguardia.Ora attendiamo il tocco di Oktopus nel mixaggio. Siamo curiosi di ascoltare cosa potrà venir fuori.Cupi rumori.

Giugno 2015

Ieri sera, dalle nostre parti, luoghi nascosti da una vegetazione rigogliosa e viva, il cielo si è coperto di nuvole. Cariche, oscure, minacciose e funeste. Ieri sera all' Archensel Studios scariche di basso rabbiose e ringhiose sono state catturate su nastro. Catturate e rinchiuse all'interno dell'avanguardia industriale. La nostra lotta continua e un altro passo è stato fatto.

Tribalismo pulsante,ritmico e psichedelico. Completato.

Giugno 2015

Ci stiamo preparando a dare sostanza e forma all'avanguardia industriale. Presso gli Archensiel Studios, il nuovo rumore inizierà a pulsare.

Maggio 2015

LArgonauta Fest è terminato. Chiunque abbia partecipato, che sia stato un musicista, un adetto ai lavori, uno spettatore, porterà dentro di sè un ricordo della giornata. Ivan Groznyì Ferrera e Manuela, con un fantastico lavoro di ripresa e montaggio, hanno immortalato come imago mortis, questi ricordi generati da emozioni a sua volta creati dal rumore di una giornata incredibile.

Maggio 2015

Il nostro secondo videoclip ufficiale di "Omniasuntcommunia",canzone tratta da "La Dittatura del Rumore". Visioni acide disturbate.

 

Maggio 2015

Dopo una serie di concerti dove abbiamo presentato il nostro rumore a chi ha avuto voglia e soprattutto coraggio di ascoltare ora, è arrivato il momento di respirare e comporre nuovo rumore. Stiamo arrangiando e completando i quattro pezzi che andranno a formare "00-15: L'avanguardia industriale" il nostro prossimo lavoro. Celebrerà i quindici anni di vita di questa band. Registreremo tra poco all'Archensiel Studios. A casa. Ci prenderemo tutto il tempo necessario per fare in modo di distruggere il rumore e quindi non riuscendoci, di trasformarlo in nuova entità sonica. E' quasi tutto pronto. Abbiamo definito tutte le collaborazioni per far si che questo nuovo capitolo sia degno della nostra martoriata ma affascinante storia. Argonauta Records sarà sempre al nostro fianco insieme a vecchi e nuovi amici.

Maggio 2015

La prima edizione dell' Argonauta Fest è conclusa. E' stata una grande giornata di rumore che ha folgorato le sinapsi di molti e ha folgorato anche un pò del nostro equipaggiamento.Ma non sarebbe stato il festival de rumore e del disagio sonico se non fosse successo. Abbiamo incontrato amici che non vedevamo da tempo, conosciuto nuove persone, abbiamo assistito a dei set dove si andava giù pesante con detonazioni rumoristiche e bombardamenti sonici di prima qualità. E' stata una giornata intensa, ricca di emozioni e situazioni da custodire nella nostra memoria. Vorremmo ringraziare Argonauta Records in particolare Gero The boss, per aver creato ed organizzato in modo impeccabile questo evento. Tutto lo staff del Live23 - Rock The Night per la professionalità e disponiblilità con cui ci hanno accolto. Vorremmo salutare e ringraziare i Nibiru, Varego, Last Minute To Jaffna ,KAYLETH e Deaf Eyes con cui abbiamo condiviso, in quel groviglio, di cavi, aste, casse, testate, bassi e chitarre il palco ed il backstage.Tutti la carta stampata, i giornalisti, fotografi ed adetti ai lavori che hanno dato risalto all'evento nei giorni precedenti e durante lo svolgimento. E poi tutta la gente che è intervenuta e non ha resistito al richiamo di un fragoroso rumore dall' underground. Grazie. La nostra lotta continua.

Aprile 2015

Quest’anno sono quindici anni di esistenza creando rumore. Quindici anni intensi, ricchi di soddisfazioni, qualche delusione, molto sacrificio, parecchie persone incontrate, conosciute, diventate amiche o fuggenti volti scomparsi. Stessa cosa per le bands. Centinaia di suoni diversi incontrati per la nostra strada. Molti di questi rimasti, tanti svaniti. Noi siamo ancora qui  con cinque album, un mcd ,uno split album e più di duecento concerti. Per celebrare questo periodo, fondamentale per la nostra crescita artistica ed umana, abbiamo deciso di uscire con un EP contenente quattro canzoni. Sarà una rivisitazione di alcuni pezzi che fanno parte della nostra storia, suonati, arrangiati e registrati con attuali forze fisiche, mentali, emotive e creative. Uno dei quattro pezzi sarà un inedito.  Il lavoro, in formato digiCD s’intitolerà ‘00-15: l'avanguardia industriale ed uscirà in autunno per Argonauta Records .Conterrà anche una traccia video con immagini live e riprese dallo studio di registrazione curata e creata dal regista Ivan Ferrera. Registreremo presso gli Archensiel Studios di Asti di proprietà del nostro chitarrista Paolo che curerà tutto il processo di registrazione coadiuvato dal nostro fonico Carmine Leone. L’album sarà mixato e prodotto da Oktopus presso gli Uptown Mixers ad Harlem, New York. Oktopus è il musicista legato a Dalek ed ha prodotto, oltre a tutti suoi dischi, anche bands come Starkweather, Burnt by the sun, Candiria. Oltre a produrre l’album parteciperà con le sue visionarie parti di elettronica in un pezzo insieme a Rennie Resmini cantante dei Starkweather. L’artwork sarà ancora una volta creato da Marco Castagnetto(zenpunkart.com), già autore della splendida copertina de ‘La dittatura del rumore’.

Aprile 2015

Si avvicina il 10 maggio. Siamo ben presi. Ben presi di incontrare dopo un pò di tempo vecchi amici, siamo presi bene perchè suoneremo alla prima edizione del festival, siamo ben presi perchè incontreremo nuove persone con cui scambiare opinioni, bere birra, invocare mostri antichi lovercraftiani, sventare golpe fascisti, preparare molotov con bottiglie di birra Moretti da 33 cl e soprattutto suonare, o meglio fare rumore. E magari presentare anche un nuovo pezzo. Che poi non è un nuovo pezzo. Ma è come se lo fosse. Comunque se non vi pesa il culo il 10 maggio saremo al Live 23 insieme ad altre band pesanti, brutte e cattive. Ci auguriamo che i metallari e chi ascolta roba di un certo spessore rumoristico della provincia di Alessandria non faccia finta di nulla. Cosa volete di più? Si beve, si mangia, ci sono tanti cd in omaggio, c'è molto rumore e poi all'uscita potete prendere la pastigila del giorno dopo. Per il mal di testa .

Aprile 2015

Venerdì e Sabato faremo, come nostro solito, un pò di rumore in un week end che si preannuncia terso e pulito da ogni melodia ed armonia. Solo rumore, avanguardia, urla, hardcore,frequenze disturbate, luci disturbanti e filmati di un' epoca che ancora oggi è attualità. Saremo in compagnia dei Dogs For Breakfast che fanno tanto male e molto rumore organizzato in frammenti di noise core malato.

 

Marzo 2015

Il 10 maggio ci sarà l'Argonauta Fest al Live23 - Rock The Night di Bosco Marengo, provincia grigia e tetra di Alessandria. Il Festival è organizzato dalla nostra etichetta Argonauta Records. Ci saremo pure noi insieme ad altre 5 bands...sarà una serata all'insegna del rumore, della lotta, di mostri lovecraftiani, di paludi, viaggi spaziali, maelstrom sonori, frequenze disturbanti,birre e molto altro. Orgogliosi di condividere il palco con Nibiru, Last Minute To Jaffna, Varego, KAYLETH e Deaf Eyes in questa festa di mattanza sonica.

Febbraio 2015

'La dittatura del rumore', ufficilamente distribuito in Francia su Season of Mist.

 

 

Gennaio 2015

Con immenso piacere annunciamo che Enrico Cerrato e Paolo Penna, cuori pulsanti ed anime psichedeliche e sferraglianti del nostro rumore, prenderanno parte, insieme ad altri quaranta tra bassisti e chitarristi della scena musicale torinese, all'esecuzione delle tre colonne sonore originali composte per i film di Man Ray La retour à la raison (1923), L’etoile de mer (1928) e Emak Bakia (1926), che saranno proiettati durante il concerto, il 6 Febbraio presso il Cinema Massimo di Torino. Diretti dall'ideatore e curatore del progetto Teho Teardo. Orgoglio infetto.
February 6
Cinema Massimo Torino

Teho Teardo's
"Le retour à la raison.
Musique pour trois film de Man Ray"

Gennaio 2015

E' stata una serata decisamente particolare, ieri sera.Erano anni che non ci capitava di far rumore nel grigiore della periferia milanese. Ieri quel grigiore svaniva all'interno del Circolo Lo-fi grazie all'accoglienza di tutto lo staff, dalla professionalità di Otto ed Ivano alla gentilezza e disponibilità di Corrado. Palco pazzesco, impianto da paura dove il rumore usciva nitido e tagliente. Faceva male e prendeva a schiaffi il grigio dei palazzi ed il freddo di una serata invernale trasformandolo in calore ed abbraccio. Grazie ai Kubark e ZiDima per aver condiviso palco, strumenti e spazi. Grazie al pubblico che come sempre ha resistito e supportato il nostro rumore. La lotta continua.

 

Gennaio 2015

Serata particolare, ieri sera a Genova. Lampi, acquazzoni e poi, aria calda di scirocco. Un pò come il nostro concerto. Un susseguirsi di emozioni uguali e contrastanti. Essere a Genova, città dove è in fermento una scena musicale molto viva (così sembra sui vari social network) e ritrovarsi davanti al palco, solo poche persone è un segno di questi tempi.Un segno sconfortante pregno di delusione ed amarezza. Siamo tutti bravi a riempirci la bocca di commenti e promesse, elogi e critiche, digitando parole a caso da una tastiera. Uscite fuori e chi è a pochi passi da un locale o da un concerto vada a supportare la band di turno. Comunque, abbiamo fatto il nostro concerto come sempre, facendo un pò di rumore. E a noi questo basta.Vogliamo ringraziare il Checkmate RockClub, i The Clamps e tutto il pubblico che ha resistito al nostro delirio, e che, cosa fondamentale, è uscito fuori ed ha staccato il culo dal divano. Voi sapete chi siete. La lotta continua ed arriverà a fare tappa a Milano tra una settimana.

 

Gennaio 2015

A Gennaio, mese freddo e piuttosto sovietico, saremo a combattere contro la censura di regime a Genova e Milano.

State a casa. C'è il coprifuoco.

Gennaio 2015

'La dittatura del rumore' continua a mietere vittime tra la censura di regime. Nominato nella playlist 2014 di Metalitalia ed Aristocrazia web zine.

Dicembre 2014

Nonostante la nebbia e l'umidità che circondavano le grigie lande torinesi e non facevano presagire a nulla di buono, ieri è stata per noi, ancora una volta, un'esperienza ricca di soddisfazioni. Abbiamo consolidato amicizie e conosciuto nel profondo persone che vivono il rumore e la musica con passione e viscerale efferatezza, quasi fossero processi terapeutici ed atti catartici. Abbiamo scoperto un pubblico che ha seguito le nostre gesta con attenzione e curiosità senza dare la parvenza di essere zombie drogati immobili davanti al palco. E' stato emozionante. Grazie allo staff dll'Associzione, grazie ai Nibiru che hanno condiviso non solo il palco con noi, grazie alla nostra etichetta Argonauta Records che continua a credere in quello che facciamo e grazie come sempre alla gente che ha saputo resistere alle nostre bordate di rumore terapeutico. La lotta continua. Su altre strade ed in altri cammini.

 

La sacra alleanza del rumore.

Dicembre 2014

Quest'anno è stato un anno pieno di lavoro concretizzato anche con due uscite.

Su Impatto Sonoro 'La dittatura del rumore' è stato nominato tra i  trenta dischi più significativi del 2014.

 

Su Moveroramag.it la copertina dello split fatto insieme ai Deflore, uscito per Subsound Records, è stata scelta tra i dieci migliori artwork del 2014.

 

Nel nostro piccolo, grandi soddisfazioni.

 

Dicembre 2014


L'anno sta per conlcudersi. Siamo riusciti a sopravvivere anche quest'anno. Lottando con il coltello tra i denti, cercando di rimanere mobili, stimolati e sempre onesti con noi stessi e verso chi ci segue. Abbiamo suonato, composto un album, registrato un album, pubblicato un album, fatto concerti. Grazie a noi stessi e a poche persone che hanno creduto in noi ed in quello che proponiamo. Entreremo nel 2015 con nuove idee compositive. Nuove energie e sperimentazioni per far accrescere con passione la nostra lotta artistica. Ci sarà un nuovo lavoro che celebrerà i nostri quindici anni di esistenza su questo pianeta, ci saranno altri concerti, ci saranno altre persone da incontrare e conoscere e ci sarà, come sempre da lottare. Con il rumore e per il rumore.

 

Ottobre 2014

 


Alcuni giorni fa eravamo ad Imperia. Il video sottostante è la testimonianza della grande serata che abbiamo trascorso all'Arci Camalli. Vogliamo ancora ringraziare tutto lo staff del locale, la gente che ha resistito al nostro rumore e Fabio Saccoccia che magistralmente ha catturato su celluloide digitale il nostro delirio sonico.
La lotta continua.

Settembre 2014

 


Chiacchierata maschiale su Malamente.

 

Settembre 2014

Ieri, al Cafè Liber eravamo sul palco,meno carne e più macchine. E' stata un 'urgenza. Non volevamo perdere la data, e dopo la defezione del nostro batterista per problemi di lavoro all'ultimo momento, quest'ultimo insieme al bassista ed al chitarrista hanno fatto il miracolo. Suonare, registrare, campionare e mixare le batterie delle canzoni presenti nella set list e poi farle suonare. Pensiamo che non sia cosa di poco conto. Se poi qualcuno pensa diverso, sono cazzi loro. Siamo saliti sul palco consapevoli che avremo fatto il nostro concerto. E' stato particolare, comunque violento, selvaggio e cattivo. Vogliamo ringraziare i Nibiru, compagni di devastazione sonica, i Braindamage, tutto lo staff del Cafè Liber e le poche anime che hanno resistito alle nostre litanie, questa volta un pò più elettroniche. La lotta continua.

 

Settembre 2014

Venerdì 19 saremo al Cafè Liber di Torino, in buona compagnia rumorosa. Condivideremo sudore e volumi altissimi insieme ai Braindamage e Nibiru. La lotta continua.

 

 

 

 

 

Settembre 2014

Su New Noise ci siamo lasciati andare parlando di punk, storia e rumore. Nuovo rumore.

 

 

 

Agosto 2014

Rumori sinistri e parole assordanti su Metalitalia.com.

 

 

 

 

Agosto 2014

Su' La Caduta, rivista on line, che è proprio una rivista e non una web zine, 'La dittatura del rumore' non è 'caduta' in una recensione di quelle che non sembrano recensioni ma un elenco di parole senza senso. E non lecchiamo il culo allo staff, non ci guadagnaniamo nulla, indipendentemente dal voto alto o basso che sia. Hanno ascoltato il disco, in solitudine, al buio, hanno viaggiato si sono fatti un'idea della nostra malattia mentale e sonora. Leggetela come si faceva una volta e poi, se vi avanza una mezz'ora ascoltatevi il disco, in solitudine, al buio.
http://lacaduta.tumblr.com/post/95365648008/recensione-infection-code-la-dittatura-del-rumore

 

 

 

Agosto 2014

Dire che ieri è stato emozionante ritornare nella nostra terra dopo quattordici anni forse è riduttivo. E' stato qualcosa che a parole è difficile da spiegare. Incontrando vecchi amici, conoscendo nuove persone, con tutti vicino, è stato davvero un piacere aver condiviso il nostro rumore con il vostro cuore. Vogliamo ringraziare l' Associazione Culturale LA CORTE che ci ha dato la possibilità di esibirci nella bellissima cornice di Palazzo Ottolenghi, tutto lo staff ed i tecnici che si sono spaccati il culo per fare in modo che tutto funzionasse, i SÙR che hanno condiviso sudore e boati del palco, Vincenzo 'Piuma' Penna che con la sua grande professionalità ed esperienza ha creato un muro sonoro intellegibile e potente e reso questa esperienza sonica unica, Ivan Groznyì Ferrera che con la sua diabolica telecamera ha imprigionato imago et umbra, ed infine tutti voi che ci avete supportato e sopportato. La musica underground sopravvive grazie a tutto questo. Grazie. La lotta continua.

 

 

 

Agosto 2014

Domani magari suoneremo pure questa...oppure faremo silenzio e lasceremo che sia il rumore a fluire come un magma che esplode...
 

 

 

Luglio 2014

Sul nuovo numero (Luglio-Agosto) di Rock Hard Italy, ora in edicola, parliamo di dittatura, il suo rumore ed altri vannegiamenti politico-musicali.

 

 

Luglio 2014

'La dittatura del rumore' continua a ricevere ottime recensioni.

Coerenza ed audacia su Metalitalia.com

 

 

Luglio 2014

Sproloqui su Hardsound.it

 

 

Giugno 2014

Dunque il 7 agosto ci esibiremo dopo ben 14 anni nella nostra città, o almeno la città di tre componenti su quattro degli INFECTION CODE.. Asti. Saremo ospiti di Pallazzo Ottolenghi. In questi anni abbiamo girato un bel po' di posti del nostro bel paese e visitato anche paesi brutti e se ora possiamo finalmente esibirci in questa data "casalinga" dobbiamo ringraziare Vincenzo Piuma Penna che ci aiuta e crede in questa compagine rumorosa di cui fa parte suo figlio Paolo Penna. Ed esibirci a casa nostra ci rende felici.
Ad amici e parenti iniziamo a dirlo per tempo: è il 7 agosto. Poi non vorremmo  incontrarvi il giorno dopo e sentirci dire: "Suoni ancora?" oppure "Potevi dirmelo io ero a casa e non sapevo che fare". Vedete di non scappare.Uscite di casa.
Noi faremo cadere un pò di vetri. Vetri infranti.

 

 

Giugno 2014

Continuano ad uscire le recesioni su 'La dittatura del Rumore'

Questa volta i cugini d'oltralpe ci vogliono bene.

www.auxportesdumetal.com

 

 

Giugno 2014

Si continua a parlare di dittatura. Dalla provincia, passando per tutta l'Italia, arrivando in terra albionica.

 

 

 

Maggio 2014

E' fuori il video ufficiale di 'Voutavertigine', tratto dal nostro album 'La dittatura del rumore'. Diretto ed ideato da Ivan Ferrera.

 

 

Maggio 2014

Considerazioni su rumore, lotta continua, anni di piombo e psichedelia su Dagheisha.com

Maggio 2014

Deflussi psichedelici e mazzate noisecore,

su Dagheisha.com

 

Maggio 2014

Sostenete la nostra lotta.

'La dittatura del rumore'.

 

 

Maggio 2014

Anche all'estero iniziano a parlare di dittatura. E di lotta. Che continua.

Echos and Dust web zine

 

Maggio 2014

 

'...mon si può rimanere indifferenti dinanzi ad un disco come questo, perché la sua complessità disturbante trafigge le molteplici inquietudini dell'umano sentire, risultando poco adatta ai palati troppo raffinati ed educati...'

Son of Flies webzine

Maggio 2014

 

Essere citati su Rockol.it  non è roba da tutti i giorni.

Maggio 2014

 

Le prime impressioni riguardante 'La dittatura del rumore'. Parole che ci rendono felici. La lotta è ancora lunga. Ma continua.

 

http://www.iyezine.com/infection-code-dittatura-rumore/

Maggio 2014

 

Un' interessante anticipazione su quello che sarà il mondo dal 2 giugno in avanti. Siamo presenti con 'Lottacontinua', insieme ad altre bands di un certo spessore del roster Argonauta Records su questa oscura e malefica compilation. Totalmente free. Scaricate ed assaporate il senso di follia ed orrore sprigionato da montagne che neppure il buon Lovecraft avvrebbe immaginato. Altro che pazzia cosmica. Sarete divorati. E vi piacerà.

 

Devouring the mountains Vol 1.

Maggio 2014

 

Domenica, tra le macerie abbandonate di una vecchia fabbrica, inizieranno le riprese del video di 'Vuotavertigine' canzone tratta da 'La dittatura del rumore', il nostro nuovo album in uscita il 2 giugno in Italia ed il 14 giugno in tutto il mondo per Argonauta Records. Proletariato industriale su pellicola.

Maggio 2014

 

Un 'anteprima di quello che sarà la dittatura del rumore.

Maggio 2014

 

La primavera è arrivata. Dovete rinnovare il guardaroba e per festeggiare degnamente il primo maggio perchè non vi acquistate la nostra nuova rivoluzionaria ed allegra t shirt invece di spendere soldi in aperitivi e birrette fingendo che ve freghi qualcosa del primo maggio. Siate coerenti. Fregatevene.

 

 

Aprile 2014

 

Resistenza

 

Sono trascorsi quattro anni da'Fine' il nostro quarto album. 

Sono passati centinaia di concerti, tra volti nuovi, persone conosciute appena e poi dimenticate, facce poi diventate amiche, strade, locali enormi, vecchie cantine puzzolenti. 

Era il 2010. Sono passati giorni,ore e minuti. Non avevamo terminato di avere tra le mani le copie del cd che già eravamo sotto con altre idee. Abbiamo tirato una linea. Continua. Netta e molto spessa in quel 2010. Avremo fatto altro e lo avremo fatto sempre con la nostra solita testardaggine e voglia di andare oltre. 

Da piccola realtà di provincia,nel nostro piccolo mondo antico abbiamo fatto tanto rumore in quindici anni. Ma comunque in questa Italia che poco valorizza la musica altra, volevamo andare avanti. Non ce ne fregava un cazzo della situazione discografica. Della poca gente ai concerti, della musica underground, della scena. Non lo facevamo per qualcuno. Lo facevamo per qualcun 'altro. Quel qualcun'altro eravamo noi.

Ed avanti stavamo andando. A volte sbandando. Barcollando, ma stavamo facendo i nostri piccoli passi.Incastrando le nostre vite quotidiane che lottavano per avere il potere sulle nostre vite di musicanti rumoristi. Poi qualcuno è esploso. Non ha retto a chissà quali pressioni. Nel 2012 abbiamo dovuto spezzare quella linea che così spessa poi non si è rivelata. 

Una notte uggiosa e molto umida,dopo nove anni, uno di noi ha mollato. Pensavamo fosse amicizia invece non sappiamo ancora darle un nome appropriato.

Come un vecchio album dei Genesis.....’...and then there were three’ . Soltanto che noi non eravamo i Genesis e non era neppure il 1978, l'anno dopo il 1977. 

Il punk nel 2012 era morto e sepolto ma noi ne sentivamo ancora l'odore. 

Il punk ha ucciso il prog, dicevano gli esperti. E noi, tre individui, con l'attitudine punk ma cresciuti a pane e musica fracassona, abbiamo avuto una seconda possibilità dalla scena prog. 

Non passarono che pochi giorni e trovammo un nuovo compagno. Arrivava dalla scena prog ma aveva ed ha l'attitudine beatnik. Non rimane immobile. Incuriosito e stimolato dalle nostre gesta di scapestrati musicanti rumorosi, decise di unirsi a noi. Non ci ha salvato ma possiamo affermare con il senno di poi che una grossa mano a prendere per i capelli il nostro quasi cadavere ce l'abbia messa. Il nostro1979 era appena iniziato.

Ritorniamo in quattro. A fare concerti. A buttare giù idee. Riffs, abbozzi e monconi di canzoni. Ritorniamo a marcare, con inchiostro indelebile, quella linea interrotta a cui siamo sempre stati fedeli. E così dopo un anno e mezzo di lavoro continuo, all'alba di oggi, Febbraio 2014, abbiamo un nuovo album pronto. Un anno di assedio e lotta con il rumore che ci ha fatto vivere come sotto dittatura. Ma da buoni partigiani quali siamo da parentale memoria, abbiamo sconfitto l'invasore confinandolo in sette pezzi che sanno di musica. Quindi ritorno in studio. A Genova città a noi sempre legata e che amiamo. Ritorniamo in uno studio sempre più nostra casa  a registrare, bestemmiare, suonare per poi essere felici del risultato ottenuto.

Nel frattempo da qualche mese è uscito per una piccola ma grande realtà romana, custodito e coccolato dal gelo,un bel vinile dove testimoniamo il nostro amore per questo supporto. Nelfrattempo i concerti si fanno. La situazione è sempre la stessa. Se non peggio,ma a noi non ce ne frega un cazzo. Nel frattempo le nostre vite nella quotidianità di schiavi della società consumistica si complicano sempre di più. Ma a noi non ce ne frega un cazzo.

Un nuovo album quindi, con sette momenti che descrivono i nostri desideri di musica ma soprattutto rumore. Un nuovo album con alcune e sostanziali differenze. Un nuovo album cantato initaliano. Un nuovo album dove i suoni sono diventati rumore ed il rumore si è trasformato in melodia. Sette pezzi dove la lotta e la passione di quattro persone esplodono in urla e fragore anarchico. Sette pezzi di punk industriale in ambiente progressivo. In estate, riparandoci dal sole, avremo tra le mani il nostro quinto album. Una tiratura limitata grazie ad un amico, ed un altro amico arricchirà il suono con illustrazioni di malsana distopia. Un altro ancora filmerà le nostre storie di vuoto e vertigine. Avremo un' arma per piegare il rumore. Continuando a fare dischi, percorrere strade e sudare su di un palco fregandocene di tutto. Del resto c'importa 'na sega.

 

Aprile 2014
Il contratto del direttivo esecutivo.

ARGONAUTA Records è orgogliosa di annunciare di avere messo sotto contratto i maestri noisecore / metal INFECTION CODE.

Nata nel 1999, la band ha diviso il palco con Cult of Luna, The Ocean, Ufomammut, Zeni Geva e ha registrato con Billy Anderson (Melvins, EyeHateGod) e Eraldo Bernocchi (musicista e produttore che vanta collaborazioni con Mick Harris, Thee Maldoror Kollective e Ephel Duath, tra gli altri).

Nel 2014 gli INFECTION CODE sono pronti a fare ritorno con un lavoro tellurico e sperimentale, capace di unire i più distruttivi suoni della scena musicale estrema, con influenze che vanno dai Today is the Day ai Neurosis e ai Godflesh.

Il loro quinto album in studio intitolato “La Dittatura del Rumore” è un viaggio psichedelico/noise nella più oscura era del terrorismo italiano degli anni ’70. Registrato e prodotto da Mattia Cominotto ai Greenfog Studios di Genova, “La Dittatura del Rumore” è probabilmente il lavoro più ambizioso degli INFECTION CODE!

Gli INFECTION CODE hanno condiviso le loro visioni con il talentuoso artista Marco Castagnetto (ZenPunkArt.com), che ha realizzato un esclusivo artwork per la band, un’autentica gemma che abbellirà l’“Argonauta Records” CD packaging, limitato a 300 copie e disponibile a giugno.

Stampa Stampa | Mappa del sito
{{custom_footer}}